Chi Siamo

Golden Swing Society é una società che si occupa di vari aspetti legati al mondo delle danze, della musica e della cultura swing.
Nata ad opera di Matteo de Stefano inizialmente per diffondere lo stile originale del Lindy Hop, si è costantemente evoluta nel tempo ampliando la propria offerta professionale.
È attiva principalmente a Milano dove tiene corsi ed eventi ma è presente anche nelle città di Como e Brescia; ha inoltre lavorato con altre realtà italiane (Napoli, Pescara, Roma, Torino, Pistoia, Catania).
Attualmente si avvale di 9 collaboratori che si sono dedicati all’approfondimento anche di altre danze swing: Collegiate Shag, Solo Jazz, Balboa, St. Louis Shag, Boogie-woogie, West Coast Swing.
Oltre a tenere corsi stabili di ballo GSS organizza serate a tema ed eventi di media e grande portata (workshop, festival) curando l’aspetto organizzativo (preventivazione, gestione dei costi, aspetti tecnici vari) e la direzione artistica (scelta dei professionisti, ballerini e musicisti, individuazione delle location idonee, ecc.); ha inoltre preso parte ad eventi privati ed aziendali come spettacoli, esibizioni, attività di team building avendo cura di andare incontro alle esigenze dei committenti.
Ha preso parte a produzioni televisive e a spot pubblicitari e video musicali.
Dal 2016 produce il programma radiofonico Swing Date, che, con un appuntamento fisso settimanale, si occupa di raccontare il mondo swing a tuttotondo, dall’ attualità agli approfondimenti storico-culturali.

matteo_short

Matteo De Stefano

Matteo De Stefano, classe 1985, inizia la sua carriera di ballerino nel 1998 a soli 13 anni e nel 1999 guadagna l’attenzione del mondo del ballo ottenendo il titolo di campione italiano di Boogie Woogie. Successivamente, nel 2002, inizia a dedicarsi con passione allo studio del Lindy Hop e del Charleston frequentando  i migliori workshop internazionali. Negli anni a seguire inizia a dedicarsi al ruolo di insegnante e coreografo ed  all’ organizzazione e alla direzione artistica di eventi; partecipa inoltre ad importanti manifestazioni europee legate alla musica e al ballo Swing esibendosi davanti a un pubblico di esperti e appassionati. Ha preso parte a numerose competizioni di livello internazionale entrando sempre nelle finali e vincendo alcune di esse. Nel 2011 crea e coordina il gruppo di ballo Golden Swing Society e lo porta a crescere fino a trasformarlo in Società nel 2016  ricoprendo il ruolo  di amministratore. Nell’ultimo periodo si è aperto a più orizzonti artistici lavorando per produzioni televisive e video musicali. Da due anni, dopo aver registrato un nuovo format tramite Golden Swing Society, dirige e co-conduce Swing Date, un programma radiofonico dedicato allo Swing. Recentemente si è dedicato  allo studio dello Shag, forma di ballo appartenente al mondo Swing e dopo aver vinto nel 2016 la maggiore competizione Europea, ha portato in Italia questa danza e ne ha diffuso la conoscenza insegnandola in un tour che ha toccato varie città con comunità di ballerini Swing.

ALCUNE FRA ESIBIZIONI – COLLABORAZIONI:
  • 2016 Partecipazione allo spot televisivo di “Festina” (https://www.youtube.com/watch?v=r4dvp4Cy84s)
  • 2016 Partecipazione e ruolo principale nel video musicale di “COEZ” (https://www.youtube.com/watch?v=75erdEaMyOE)
  • 2013/14/15/16 “Swing’n’Milan” Milano, co-organizzatore e direttore artistico del festival
  • 2016 Insegnante presso il dance camp “Policoro in Swing”
  • 2012/14/15 “Swing Expo” con l’orchestra di Paolo Tomelleri, Teatro Dal Verme, Milano (Italia)
  • 2010/14 “Summer Jumboree” Senigallia (Italia)
  • 2011 Partecipazione e ruolo di ballerino nel video musicale di “The Sinatra’s” (https://www.youtube.com/watch?v=Nlsq9g3If-I)
  • 2010 “Swinging Hollywood” (Monaco, Germania)  (Bolzano, Italia)

Laura Nessi

Laura Nessi

Laura Nessi, nata e cresciuta a Como, fin da piccola ha un approccio spontaneo al ballo, si dedica per diversi anni alla ginnastica artistica. Dopo un primo avvicinamento allo swing, attraverso il Boogie Woogie, scopre finalmente il Lindy Hop e si apre a un nuovo mondo!

Inizia a studiarlo a Como, si appassiona e decide di allargare le sue conoscenze frequentando diversi camp e workshop all’estero tra cui Montpellier, (Francia) Harlem, (Lituania) Herrang e Snowball, (Svezia). Muove i primi passi nell’insegnamento affiancando Matteo De Stefano presso lo spazio Zona Tartina, a Milano e successivamente presso Black Mama Studio, Milano. Insegna e si esibisce a Policoro in Swing, si esibisce in Canada in tour con il corpo di ballo di Paolo Belli Show ed è tra gli insegnanti del festival Swing n’ Milan. Si trasferisce a Sydney per un anno per ballare e girare l’Australia in lungo e in largo. Al suo ritorno continua ad essere uno dei leader di Golden Swing Society dove attualmente insegna e cerca di diffondere la passione per lo swing. Impegnata al momento con l’approfondimento del solo jazz e lo studio di coreografie femminili pop e RnB, grande appassionata di disco music. Per lei il ballo è stile, divertimento, passione, socialità e qualcosa di inspiegabilmente indispensabile.

Tina

Tina Monsen Nyheim

Tina Monsen Nyheim nasce in Norvegia nel 1990.Nel 1992 Tina ha iniziato le sue prime lezioni di ballo come la più giovane partecipante alla scuola di danza all’età di soli 2 anni, incoraggiata dal suo maestro, inizia a prendere lezioni di ballo. Nel 1997 studia danza a 360° dedicandosi alla street dance, jazz, hip hop, danza moderna, boogie woogie, swing e molte altre discipline. Alla fine dello stesso anno inizia a partecipare alle competizioni. A soli 9 anni diventa assistente del suo maestro di danza e a 11 inizia l’insegnamento! Entra nella squadra nazionale norvegese di danza e nel 2002 partecipa in coppia con il suo ballerino, alla Crazy Polly Cup, insieme ad altre 10 coppie di giovani ballerini provenienti da tutto il mondo. Vince numerosi campionati di danza scandinavi e ottiene il primo posto nel 2007 nel campionato mondiale di boogie woogie. In Norvegia Tina ha avviato il gruppo di danza Pretty Princeless, viaggia spesso con gli spettacoli della Twang Gang Band. Nel 2014 si trasferisce in Italia e si dedica al lindy hop, diventado la ballerina di Matteo De Stefano, con cui comincia anche una proficua collaborazione in veste di insegnante.
Luca Arrigoni, Golden swing society

Luca Arrigoni

Inizia a ballare a Milano 4 anni fa, quasi controvoglia; oggi il suo tempo libero lo spende interamente partecipando a camp di Lindy Hop in giro per l’Europa (Herrang, Parigi, Grenoble, Vilnius…). Innamorato della musica jazz degli anni 30-40 ormai non riesce a farne a meno (in macchina ha lo stesso CD da 2 anni e non si è ancora stufato…!). Dal 2014 entra a far parte della Golden Swing Society in coppia con Laura Nessi.
Daigoro Paloschi ed Elsa Tignonsini @ GoldenSwingSociety

Daigoro Paloschi ed Elsa Tignonsini

Spinti dall’interesse per l’estetica vintage, Daigoro e Elsa si affacciano alla realtà swing nel 2009 viaggiando e frequentando vari festival e camp internazionali con i migliori ballerini di lindy hop. Nel 2013 entrano a far parte della Golden Swing Society e vengono formati all’insegnamento da Matteo De Stefano. Attualmente tengono corsi di Lindy Hop a Brescia, hanno contribuito alla divulgazione di questo ballo nella loro provincia, anche tramite serate di “social dance” in location ormai diventate di culto nell’ambiente degli amatori dell’epoca swing.
ALICE CAPOANI @ GoldenSwingSociety

Alice Capoani

Da quando inizia a stare in piedi, camminare e ballare sono due azioni che le vengono naturali. Studia ginnastica artistica e acrobatica per 7 anni, ma solo dopo un lungo periodo in cui pratica anche altre attività sportive ritrova il ballo e se ne innamora! Studia boogie woogie, trascinata dai ritmi velocissimi ma quando conosce il lindy hop, trova il suo ballo! Partecipa a diversi “dance camp “ nazionali e internazionali, a diversi spettacoli e competizioni a Roma e Milano, è nella squadra dei maestri della Golden Swing Society e tiene workshop di improvvisazione e padronanza tecnica.
14570690_571811656353779_6332000891517131394_o (1)

Simone Tancredi

Simone inizia a ballare  nel 2003, a Como, all’età di dodici anni. La sua prima passione è per il Boogie Woogie, ballo che lo attrae al mondo delle danze jazz e che cattura fin da subito le sue energie. Nel 2009 viene folgorato da ciò che vede allo Swing Crash Festival #4. Questo “strano modo di ballare il Boogie Woogie” incuriosisce subito Simone che inizia a documentarsi fino a scoprire che proprio nella sua città vivono due dei più grandi ballerini di Lindy Hop al mondo, Vincenzo Fesi e Isabella Gregorio. Insieme ad altri ragazzi inizia a studiare Lindy con i due ballerini con lezioni collettive e private. Tra il 2010 e il 2011 inizia a tenere alcuni corsi nella sua scuola di ballo, specializzandosi nel Boogie e nel Lindy. Negli anni 2011, 2012, 2013 e 2015 guida la squadra di comaschi al World Lindy Hop Battle Championship che si tiene  sulla pista dello Swing Crash Festival a Como coregrafando i pezzi per la competizione. Nel 2014 la volontà di confrontarsi con realtà più estese rispetto a quella locale lo spinge a voler iniziare il percorso agonistico: nell’aprile dello stesso anno partecipa al campionato regionale di Boogie Woogie e un mese più tardi conquista la sua prima medaglia d’oro ad una tappa di coppa Italia a Verona. Nel settembre dello stesso anno inizia a seguire Matteo DeStefano nei corsi di Lindy della sezione di Como della Golden Swing Society e l’anno seguente tiene il primo corso di solo Jazz nella città. Le danze Jazz entrano anche negli interessi accademici di Simone che  nell’aprile 2016 si laurea in Storia con una tesi dal titolo “Le danze americane in Italia dal secondo dopoguerra al Rock and Roll” sulla presenza delle danze americane nell’Italia degli anni ’40 e ’50. Il suo studio, analizzando tra gli altri la figura di Bruno Dossena, si concentra sulla trasformazione del Jitterbug importato dall’America in quello che in Europa verrà poi chiamato Boogie Woogie. Simone, oltre che insegnante è un appassionato studente, non perde occasione di apprifondire le sue conoscenze con lo stesso entusiasmo e la stessa passione con cui trasmette la sua esperienza ai suoi allievi. Dal mese di ottobre del 2016 Simone intraprende un nuovo percorso parallelo a quello di ballerino e insegnante: sale in consolle e, cuffie alle orecchie, col nome di Swingin’Simon fa ballare le sale gremite di gente del milanese, del comasco e del bresciano, il suo debutto è stato nella cattedrale dello swing, lo Spirit de Milan, durante la quarta edizione l’ormai celebre Swing’n’Milan.